giovedì 30 giugno 2011

occhi blu

ragazzo dagli occhi blu
che stringi forte la tua vita
che non la lasci andare e corri, veloce
e salti, in alto, per non farti travolgere, mai

ragazzo dagli occhi blu
che ami e vivi e vivi e ami
con la passione della tua matita
che non molli mai e corri, veloce
per disegnare tutta la tua fantasia

ragazzo dagli occhi blu
urla forte, finché ti batte in petto quel cuore generoso e sincero
affinché esploda la tua rabbia
affinché si colorino i tuoi sogni
finché avrai fiato e cuore,
urla

ragazzo dagli occhi blu
dagli abbracci dolci
dalle parole intelligenti
ragazzo,
fratello mio

occhi verdi

occhi verdi come quel prato per passeggiare
verdi come la speranza che ti piace indossare
verdi come la malinconia che i tuoi occhi a volte porta via
verdi come la tua vita che cogli su quel prato e no, non puoi odiare
verdi come quei piatti profumati che ti piace cucinare
verdi come le tue parole che dal cuore scorrono scorrono e scorrono via
verdi e belli come te,
sorella mia

bellamore bellamore


canzone di quel tempo giovane, di  un amore acerbo ed insicuro
canzone di quei tepori d'amore che non capivi, ma che volevi
canzone che ammiravi e dolce, il tuo tempo dell'amore scorreva
tenero, delicato
come un soffio poi, se ne è andato

martedì 28 giugno 2011

caldo

caldo caldo caldo
da far venire i brividi
da far scoppiare di sete
da far venire voglia di tuffarsi nel mare
immergersi nelle sue profondità
e perdersi...

lunedì 27 giugno 2011

tempo

Lasciamoci coinvolgere dal nostro tempo segreto, per recuperare il nostro essere smarrito nel tempo delle cose finite, che non ci appartiene e ci consuma.
Lasciamoci andare all'infinito.

domenica 26 giugno 2011

la fata

sono una fata dagli occhi grandi
faccio tesoro dei vostri perdoni
faccio magia dei vostri doni
rendo immortali i vostri desideri
faccio volare le stelle nei cieli
con le mie ali disegno contorni che rendon dolci gli amari sogni
tengo stretti tutti i petali di rosa che asciugan le lacrime di chi non riposa
regalo un sorriso a chi me lo chiede
ed uno ancor più grande a chi non vede e siede
siedi anche tu accanto a noi
raccontaci tu la magia che vuoi

sabato 25 giugno 2011

d'estate

su strade non asfaltate corrono
su asfalti velati dal sole si muovono come se niente gli importasse fuorché
il loro capo
riparato da buffi cappelli
i loro piedi
ancorati in variopinti sandali
i loro occhi
quasi bendati da enormi occhiali scuri
su passerelle scricchiolanti di sabbia
quasi marciando
ma liberi
di essere
leggeri
e le loro divise
costumi
ed il loro volto
un sorriso

martedì 14 giugno 2011

vie

Linee tra le curve della mente
Movimenti spigolosi che intersecano i cieli azzurri

domenica 12 giugno 2011

il sole

Parlami ancora
dimmi dei tuoi sogni
respira nelle mie parole
chiudi gli occhi e stringi le mie labbra
socchiudi lentamente i pensieri come botole su scantinati
lìberati dalla polvere fai respirare la tua anima
non aspettare che il domani sia diverso
non aspettare che il tempo migliori
non amare solo perchè sei solo e stanco
non aggrovigliare le tue mani su inutili opere
amami solo per la voglia di amare
sorridimi perchè sei felice

venerdì 10 giugno 2011

l'inverno

pesante quel cielo ingombra la mente
tra i secchi rami che chiamano chiedono
la luce
il calore
liberateci dai fardelli invernali che annebbiano i nostri movimenti
come catene opprimono la nostra voce

giovedì 9 giugno 2011

più vicino

più vicino, potessimo camminarci su per sentire dentro di noi la freschezza e tutto quello che ha da dire...potessimo andare ancora più vicino di così, sentiremmo le parole nascoste tra le onde, i desideri di chi sogna il mare e lo abbraccia ogni volta che gli sta vicino...così vicino, papà, ne sento anche  il profumo...

le persone importanti

Importanti sono le persone che non lasceresti mai scappare da te
Perchè le ami. 
Semplicemente.

a voi, Massimo, Federico e Lorenzo

Eccomi...

Ciao a tutti,
eccomi con il mio blog personale deciso, così per caso, solo qualche ora fa.
Perchè no? Perchè non condividere con gli altri le mie parole?
Passeggiando sarà semplicemente questo: far conoscere tutto ciò che la mia mente, in modo libero, vorrà passarmi, ogni volta che la lascerò passeggiare tra le idee e le cose di tutti i giorni.
Passeggiando sarà soprattutto ciò che voi vorrete dirmi ed io sarò felice di incontrare i vostri commenti e rispondere, con tutta la libertà che l'anima mi cosentirà...
A presto!
Piera