venerdì 10 giugno 2011

l'inverno

pesante quel cielo ingombra la mente
tra i secchi rami che chiamano chiedono
la luce
il calore
liberateci dai fardelli invernali che annebbiano i nostri movimenti
come catene opprimono la nostra voce

2 commenti:

  1. io dal profondo nord coi fardelli invernali ci sto benissimo! ^^

    RispondiElimina
  2. sei il mio primo commento...bene!ciò che scrivo spesso è una trasposizione del mio animo, di uno stato interiore.Questo è infatti un "mio" inverno e capisco benissimo che tu possa non ritrovartici!;)

    RispondiElimina