martedì 3 gennaio 2012

cerca

cerca, tesoro caro, cerca
quello che sei
tra la polvere delle pagine sfogliate in quelle notti di solitudine
cerca
quello che non hai
tra le scatole di tè e i libri
tra le parole scritte sulle tue pareti e le coperte strette tra le dita
tra le  foto appese e i biglietti ricevuti
cerca
quello che ancora vuoi
tra le persone che sanno guardarti negli occhi
che hanno mani sincere quando bussano alla tua porta
che vogliono stare con te perchè con nessun altro il parlare sarebbe uguale


soffia via la polvere dalle pagine della solitudine
e gridalo
quello che sei
quello che non hai
quello che ancora vuoi
e gridalo
perchè nessuno soffocherà mai quel tesoro che sei

Nessun commento:

Posta un commento