venerdì 27 gennaio 2012

Niente

Non serviva parlare.
Niente avrebbe potuto dire la lingua di quell'animo rotto dall'incomprensione, dallo stupore, dall'assurdità di quei colpi che lo stavano uccidendo.
Non serviva chiedere ciò che mai si sarebbe voluto vedere.
Niente, non aveva fatto niente quell'animo svuotato di ogni luce.
Niente per meritare quell'orrore, quell'animo innocente di fronte a macchine umane nelle fabbriche della morte.
E diventò fumo,
disperso nei cieli della storia.

Nessun commento:

Posta un commento